Coronavirus: qual è il rischio per le persone diabetiche?

L’attuale aumento dei casi di coronavirus in Italia determina una maggiore incertezza anche per la popolazione svizzera. Quali sono le implicazioni per i pazienti diabetici?

In base alle informazioni attualmente disponibili e considerato il decorso della malattia, il COVID-19 (malattia da coronavirus) è una patologia simile all’influenza con gli stessi fattori di rischio. I casi di entità più grave sono stati osservati prevalentemente in pazienti anziani affetti da altre patologie, quindi più a rischio.

Allo stato attuale, bisogna considerare che molte persone infette non sono malate ma possono trasmettere il virus, un fattore che aumenta il rischio di contagio. Tuttavia, ciò non ha a che vedere con i casi di diabete preesistente. Al momento non si sa se il solo diabete costituisca uno specifico fattore di rischio. I pazienti diabetici più anziani sono spesso affetti anche da diverse patologie (polimorbilità), cosa che aumenta il rischio di contrarre il coronavirus.

Cosa possono fare al momento le persone diabetiche?

Seguite le attuali indicazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP):

  • Lavate regolarmente le mani con acqua e sapone oppure usate un disinfettante per le mani.
  • Starnutite o tossite in un fazzoletto oppure, se questo non è disponibile, nell’incavo del gomito.
  • Evitate il contatto con persone che presentano sintomi respiratori o che hanno la tosse.

In caso di sintomi simili all’influenza, contattate il vostro medico di famiglia o il vostro diabetologo dapprima telefonicamente per concordare i passi successivi.

Per informazioni più approfondite e aggiornate consultate il sito dell’UFSP.