Reazioni cutanee con FreeStyle Libre

diabetesvizzera ha raccolto varie testimonianze di pazienti diabetici relativamente a reazioni cutanee verificatesi durante l’utilizzo del sistema di monitoraggio flash del glucosio «FreeStyle Libre» con sensori adesivi. Ecco una breve panoramica sui problemi cutanei riportati in relazione all’impiego del sistema FreeStyle Libre.

Dalla sua introduzione sul mercato nel 2017, sono tanti i pazienti diabetici che ricorrono al sistema FreeStyle Libre, che consente una registrazione costante dei valori del glucosio mediante scansione del sensore adesivo. Numerosi sono stati anche i casi di reazioni cutanee di svariata natura verificatisi tra gli utenti.

Abbott AG, l’azienda produttrice del sistema FreeStyle Libre, sostiene che per i sensori viene impiegato un adesivo per uso medicale precedentemente testato in conformità agli standard internazionali previsti per la valutazione biologica degli apparecchi medicali. In tale sede, solo un numero molto ridotto di utenti aveva riportato reazioni cutanee; il consiglio è dunque di discutere il problema con il medico competente.

Come puntualizza l’articolo della Dr. med. Lea Slahor pubblicato sul d-journal di giugno/luglio 2019 (DE), non si tratta perlopiù di reazioni all’adesivo, bensì di una rara reazione allergica ai componenti plastici del sensore oppure di un eczema da contatto tossico, che può insorgere a seguito di un danneggiamento diretto della pelle ad opera di diverse sostanze. In entrambi i casi, è opportuno sospendere l’utilizzo dell’apparecchio.

In caso di reazioni cutanee al momento del distacco del sensore dovute alla forte adesività del film adesivo (ad es. sulla pelle molto sottile dei bambini), è possibile ricorrere a spray medicali per il distacco indolore (ad es. NILTAC), in grado di lenire eventuali irritazioni cutanee.